Storia

Nel Dicembre 2013 l’amministrazione comunale di Macerata ha indetto un bando per un progetto di scuola Civica di Musica, tale realtà si pone come un concorso di più soggetti che animano la scuola.

Il bando è stato vinto da tre realtà operanti da decenni a Macerata, e sono: l’associazione Ut re mi Onlus che gestisce la scuola di Musica Liviabella insieme all’omonima cooperativa, l’associazione Nuova Musica che da anni organizza la rassegna Nuova Musica e l’associazione centro studi e documentazione di musicoterapia, (CSDM).

La scuola è stata intitolata a Stefano Scodanibbio, celebre contrabbassista e compositore Maceratese recentemente scomparso.

La scuola Liviabella confluisce quindi nel progetto della Scuola civica di Musica Scodanibbio con l’apporto di tutta la propria storia e competenza, si apre così un nuovo cammino di crescita e di presenza in città.

 

Si propone di affermare l’azione altamente educativa e socializzante della musica stessa che risveglia le qualità positive della persona portandola ad aprirsi agli altri in quanto forte mezzo comunicativo e che realizza una più completa formazione della personalità e un arricchimento emozionale ed intellettivo di altissimo rilievo a tutti i livelli, in particolare nella fase della crescita e nelle relazioni interpersonali.

Le attività della scuola sono molteplici: la scuola di musica, i concerti, i seminari di perfezionamento, le vacanze musicali internazionali.